Colors of Peace – Roma, 20/29 settembre 2019 -Oltre 5000 disegni di pace realizzati da bambini di 126 Paesi

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  

Al Colosseo la più grande mostra del mondo per la celebrazione della “Giornata Internazionale della Pace dell’ONU”. Oltre 5000 disegni di pace realizzati da bambini di 126 Paesi.

Naturalmente, anche la Romania è ben rappresentata.

Colors of Peace, giunto alla terza edizione, risponde all’appello delle Nazioni Unite contenuto nella risoluzione A/RES/36/67, che invita le Istituzioni e la società civile a celebrare l’International Day of Peace (La “Giornata Internazionale della Pace” che ricorre il 21 settembre).

Le opere sono state raccolte tra gli alunni che hanno partecipato alla staffetta podistica della Sri Chinmoy Oneness-Home Peace Run e da altre organizzazioni no-profit partner. Colors of Peace è un programma organizzato dall’associazione Sri Chinmoy Oneness-Home Peace Run, organizzazione no-profit fondata da Sri Chinmoy a New York nel 1987.

– Flashmob Sabato 21 settembre alle ore 16:30 in Piazza del Colosseo

Ai piedi dei disegni della mostra Colors of Peace, sono dispiegati i “Tappeti del Mondo”, un patchwork di centinaia di metri.

Composto da elementi intessuti da donne di diversi paesi del mondo sul tema della pace coordinate dall’Associare i Colori per la Pace di Sant’Anna di Stazzema.

Sui “Tappeti del Mondo”, cittadini e turisti si sederanno per osservare un momento di meditazione o preghiera a seconda della proprie tradizioni, per poi passarsi di mano in mano la fiaccola simbolo di pace della Peace Run.

L’evento vede la collaborazione del Parco Archeologico del Colosseo, dell’Associazione “I Colori per la Pace” di Sant’Anna di Stazzema. Secondo Link


Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  

Valeriu Barbu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Stefan Luchian, "il poeta plastico dei fiori "

Dom Set 29 , 2019
Condividi    Nella seconda metà del XIX secolo, in un momento in cui la società romena e le sue arti stavano subendo un processo di modernizzazione, la pittura in Romania era dominata da tre nomi: Nicolae Grigorescu, Theodor Aman e Gheorghe Tattarescu.  Gli ultimi due erano i fondatori della scuola di pittura […]